martedì 22 dicembre 2020

L'apertura del Mausoleo di Augusto

A fine di questo difficile anno finalmente arriva una bella notizia: dal 1 marzo 2021 torna accessibile al pubblico il Mausoleo di Augusto, un monumento unico, simbolo della Roma imperiale, una delle più imponenti opere architettoniche della romanità e il più grande sepolcro circolare del mondo antico.


Dopo la prima fase di restauro conservativo terminata nel 2019 e realizzata mediante un finanziamento pubblico di 4.275.000 euro (di cui 2 milioni versati dal Mibact e 2.275.000 da Roma Capitale), è attualmente in corso la fase di valorizzazione e musealizzazione del monumento, finanziata dalla Fondazione TIM con un atto di mecenatismo di 6 mln di euro. 

Il Mausoleo di Augusto è un monumento complesso e stratificato nei secoli. Costruito nel 28 a.C. come imponente monumento funerario dinastico per Augusto e la sua famiglia, esso è il più grande sepolcro circolare del mondo antico, dal diametro complessivo di quasi 90 metri, con un'altezza presunta di almeno 45 metri (dell'originario monumento romano si conserva approssimativamente un terzo). La gigantesca mole, che quasi uguagliava la vetta del vicino Pincio, era strategicamente collocata in prossimità della riva del Tevere, in modo da essere visibile da gran parte della città. Per più di un secolo conservò la funzione di sepolcro monumentale della famiglia imperiale mentre per l'età tardo antica non si hanno più notizie del monumento, che è di nuovo ricordato a partire dal X secolo. Nel XIII secolo sulle poderose vestigia del Mausoleo fu edificato, dai Colonna, un fortilizio che fu distrutto nel 1241. Nel corso del XVI secolo la nobile famiglia dei Soderini, divenuta proprietaria del Mausoleo, edificò un palazzo a nord del monumento e allestì all'interno dell'antico sepolcro un giardino all'italiana. All'inizio del Settecento il palazzo e il Mausoleo divennero proprietà dei marchesi Correa di origini portoghesi. Il giardino nel corso del secolo cadde in abbandono e all'interno del complesso fu allestito un anfiteatro, nel quale a partire dal 1780 si tennero giostre e caccie di tori e bufale. Pochi anni dopo il complesso divenne proprietà del conte Francesco Saverio Vivaldi Armentieri che dopo aver effettuato una campagna di scavo realizzò importanti lavori nel palazzo e inaugurò nel 1796 un anfiteatro stabile. Nel 1826 fu innalzato su progetto di Giuseppe Valadier a copertura dell'arena un velario su sostegni lignei, sostituito in seguito da un'installazione più stabile con armatura in ferro. Nel 1907 il Correa passò al Comune di Roma e fu trasformato in sala per concerti, denominata Auditorium Augusteo. La serie dei concerti terminò il 13 maggio 1936 quando iniziò il programma dello Stato fascista di demolizione della cupola e delle strutture sovrastanti per recuperare l'originario sepolcro imperiale. Insomma, una storia ricca di peripezie!


I lavori, diretti dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, permetteranno di realizzare un itinerario museale completo che racconterà le varie fasi storiche del Mausoleo, affiancato da un percorso privo di barriere architettoniche e accessibile a tutti, in concomitanza con i lavori di sistemazione di Piazza Augusto Imperatore, avviati a maggio 2020. A partire dal 21 aprile 2021 la visita al Mausoleo sarà arricchita con contenuti digitali, in realtà virtuale e aumentata. Grazie agli interventi di restauro del Mausoleo realizzati finora, con la sistemazione di numerose concamerazioni interne e l'avvio dell'allestimento del percorso museale, è possibile anticipare a marzo 2021 la fruizione del monumento rispetto ai termini previsti per il completamento delle opere di musealizzazione. Anche con il cantiere in corso, il pubblico potrà quindi effettuare una visita dell'area centrale e accedere agli spazi in sicurezza.


Infatti, in conferenza stampa organizzata per dare la notizia la sindaca di Roma ha annunciato che dal 1 marzo fino al 21 aprile 2021 le visite al monumento saranno gratuite per tutti e poi ingresso gratis ai residenti a Roma per tutto il 2021, "un regalo ai romani e ai cittadini del mondo". Le visite guidate, della durata di circa 50 minuti, si svolgeranno dal martedì alla domenica dalle 9 alle ore 16 (ultimo ingresso alle 15). Già dal 21 dicembre si può prenotarle in anticipo al monumento sul sito www.mausoleodiaugusto.it

La visita al monumento prevede anche numerose rampe di scale. Le persone con mobilità ridotta potranno pertanto visitare l'area centrale del monumento. Dal 22 aprile sarà completata l'installazione di elevatori che consentiranno a tutti di accedere anche alle concamerazioni dei piani soprastanti. L'area sarà allestita con una pannellistica didattica e illustrativa, per un miglior orientamento del visitatore. 

 

Fotografie - per gentile concessione della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali

Mausoleo di Augusto

Piazza Augusto Imperatore

Prenotazione obbligatoria online su www.mausoleodiaugusto.it

Per info: 060608 (tutti i giorni ore 9.00-19.00)

0 commenti::

Posta un commento