lunedì 12 ottobre 2020

Presentati a Roma i vini made in Italy premiati al Concours Mondial de Bruxelles 2020

È stata presentata a Roma nella bellissima Terrazza di Civita del Palazzo Generali, con una vista unica su Piazza Venezia e i Fori Imperiali, una selezione dei vini italiani vincitori dell'ultima, 27ma edizione del prestigioso Concours Mondial de Bruxelles, la storica competizione enologica internazionale, l'unico concorso itinerante al mondo, svoltosi quest'anno a Brno dal 4 al 6 settembre, e le migliori etichette del ultimo Concours Mondial du Sauvignon 2020 (5-7 marzo a Blois - Touraine in Francia).

Ho avuto il piacere di visitare questa presentazione con degustazione e conoscere da vicino alcuni dei vini vincitori, scoprire le ultime tendenze e incontrare i produttori. Tutti ottimisti e positivi, nonostante i tempi difficili e incerti che stiamo vivendo. 

Su 8.500 vini e oltre 40 nazioni in gara a Brno, l'Italia è saldamente nella Top 3 con 363 medaglie conquistate, dopo Francia (570) e Spagna (495). A brillare, in particolare, Doc Sicilia, Igt Toscana e Igp Terre Siciliane (complessivamente 80 premi), seguite da Salento Igt e Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg (rispettivamente 12 premi). Sono state 14 le Gran Medaglie d'Oro, il massimo riconoscimento previsto dalla competizione, 111 qelle d'Oro e 238 quelle d'Argento assegnate al Belpaese, a cui si aggiungono gli speciali trofei "Rivelazione Internazionale 2020 Vino dolce" (Vin Santo del Chianti Doc Occhio di Pernice Riserva 2012 - Fattoria la Vialla, Toscana) e "Vino Rivelazione 2020 Italia" (Colli Euganei Doc Ottomano Rosso Riserva 2016 - Montegrande, Veneto). Sono i risultati che confermano l'indiscussa qualità del made in Italy enoico, la spiccata identità del vino italiano e suo forte legame con il territorio di produzione.


Tutti i risultati del Concours Mondial de Bruxelles 2020 possono essere consultati a questo link.

La prossima edizione di questo famoso concorso è fissata per il 22-24 maggio 2021 in Cina nella regione di Ningxia, una delle aree vitivinicole emergenti della Cina, considerata ormai una "golden zone" per la coltivazione delle uve da vino.

0 commenti::

Posta un commento