lunedì 9 marzo 2020

Visita in Cantina Imperatori

A sud di Roma c'è una zona, famosa per la sua vocazione vitivinicola, i Castelli Romani, dove la vite prospera da millenni. Già gli antichi romani seppero apprezzare queste terre circa 2000 anni fa, tanto che il vino era uno dei principali volani economi della zona. Purtroppo, prima la crisi fillosserica, e più tardi la politica comunicativa sbagliata, la produzione massiccia e la mancanza dei controlli adeguati hanno portato all'abbassamento della qualità e della reputazione del vino locale e per un lungo periodo questa zona è praticamente scomparsa dai radar dei produttori, enologi, enocritici e amanti del vino.

Per fortuna, ultimamente la situazione sta cambiando. Sono tornati dei bravi e seri enologi, agronomi e produttori, pronti a investire mezzi, sforzi e tempo nel produrre buon vino di alta qualità. Lavoro non privo di rischi, che richiede tanta pazienza e passione e che darà i primi risultati solo dopo un bel po' di tempo. Oggi, quando tutti vogliono avere un successo immediato, è una strada in controtendenza che merita rispetto. Tra chi ha scelto questa strada c'è la giovane azienda vitivinicola Cantina Imperatori di Frascati, che ho visitato con grande interesse qualche giorno fa. L'azienda è guidata da Lorenzo Imperatori insieme alla sua famiglia e un team di collaboratori esperti.



L'azienda Cantina Imperatori sorge in un terreno particolarmente vocato alla vinicultura, di origine vulcanica. La roccia di riferimento è il basalto, una pietra molto dura e ricca di elementi minerali che attraverso l'azione del tempo, dell'acqua e del sole si disgrega e rilascia nel terreno elementi minerali, conferendo ai vini caratteristiche uniche come complessità, sapidità e anche una discreta longevità. Inoltre il terreno è molto drenante e questo permette alla vite una crescita equilibrata e una maturazione ottimale delle uve. Infine, sul territorio dell'azienda c'è un microclima particolare, senza troppo vento e gelate d'inverno.





Il terreno è stato acquistato dalla famiglia Imperatori nel 2009 e, dopo due anni di permessi e scrupolosi studi sulla stratificazione, è stata piantata la prima vite. I lavori strutturali si sono conclusi definitivamente nel 2016 con l'inaugurazione della cantina, una struttura in pietra, curata in ogni dettaglio che ben si integra con il paesaggio circostante e che è stata progettata e realizzata con moderne tecnologie a basso impatto ambientale.

La sede dell'azienda è molto accogliente, con un design contemporaneo ma anche tradizionale, con una bella terrazza e una vista mozzafiato, con una elegante sala degustazioni perfetta per il periodo invernale




e l'area produttiva che include il vero fiore all'occhiello - le antiche grotte romane, ritrovate nel corso della costruzione dell'azienda, dove nascono i prodotti più particolari come il Trebbiano Verde vinificato in anfora e a breve il primo spumante metodo classico a base di Cesanese, di cui l'uscita è prevista nel giugno del 2022, una piccola produzione di circa 1000 bottiglie, iniziata per la volontà di interpretare questo antico vitigno in maniera originale.









L'obiettivo principale dell'azienda è quello di produrre vini che possano interpretare l'area dove l'azienda è radicata, destinati a consumatori di prodotti d'eccellenza.








Il progetto di sviluppo della Cantina Imperatori, ambizioso e impegnativo, consiste di due parti. La prima è legata alla riscoperta di varietà coltivate nella campagna romana prima della crisi fillosserica ed interpretate in chiave moderna. La seconda è quella di introdurre varietà internazionali conosciute cercando di trasmettere quelle particolari caratteristiche uniche del territorio. Le bottiglie prodotte sono attualmente circa 30-35.000 l'anno. La parola chiave della produzione Cantina Imperatori è sopratutto l'eleganza. Eleganza del gusto e del packaging, di ogni particolare.



L'azienda produce vari tipi di vino, tra i quali vorrei raccontare dei seguenti. Il primo è Il Segreto Verde - Trebbiano Verde I.G.P. Lazio dal Verdicchio, vitigno di remote origini che gli antichi romani chiamavano virdis per il colore caratteristico verde degli acini. Le caratteristiche del vino: colore giallo paglierino brillante con riflessi verdolini. Aroma elegante, dominano le note fruttate e verdi, con sentori di nocciola e spezie, sapore armonico ed equilibrato. Consigliato con pesce e crostacei, arrosti di carni bianche e formaggi di media pasta.

Una vera specialità dell'azienda, il suo prodotto di punta è Il Segreto Verde - Trebbiano Verde Anfora I.G.P. Lazio, prodotto in anfore di terracotta, antichissimo vaso vinario, diffuso in tutto il bacino mediterraneo parallelamente alla nascita della vite come recipiente per il trasporto del vino e per la fermentazione. Dopo un attento studio e ricerca sui concetti di anfora e tecniche di cottura nel 2016 la Cantina Imperatori ha lanciato il progetto di vinificazione e affinamento in anfora, affidandosi all'azienda Tava che le fornisce le anfore. Il processo consiste in diraspatura delle uve bianche e immediato riempimento delle anfore chiuse ermeticamente conclusa la fermentazione. L'uva rimane in anfora per almeno 6 mesi trascorsi i quali si procede con la svinatura. La particolarità di questa tecnica è che l'anfora permette al vino di respirare, è un affinamento senza interferenze gustative e olfattive rispetto al legno. Le caratteristiche di questo vino: colore giallo paglierino dai riflessi dorati. Aroma elegante, predominano le note balsamiche, sapore pieno e armonico. Consigliato con frittura e zuppa di pesce.



Un altro vino bianco è Il Viognier I.G.P. Lazio, il vitigno diffuso nel Lazio negli ultimi anni con risultati entusiasmanti. Le caratteristiche del vino: colore giallo paglierino dai riflessi dorati, sapido e fresco. Aroma fruttato con note di pesca e albicocca, con sentori di agrumi e frutti esotici. Ideale con frutti di mare, riso e pasta con sughi leggeri, carni bianche e formaggi a pasta molle.

Tra i vini rossi da notare c'è Il Cesanese I.G.P. Lazio, il Cesanese è l'unico vitigno rosso autoctono del Lazio, coltivato da sempre nel territorio, ma riscoperto qualitativamente solamente negli ultimi anni. Le caratteristiche di questo vino: colore rosso rubino, tendente al granato con l'invecchiamento. Armonico e dotato di buona struttura. Ideale con i piatti della tipica cucina romana, abbacchio al forno, pollame arrosto o in umido.

Infine, Il Cabernet Sauvignon I.G.P. Lazio, decantato ancora da Plinio Il Vecchio, adattabile a qualsiasi condizione climatica. Le sue caratteristiche: colore rosso rubino con riflessi violacei, tannini instensi e avvolgenti che raggiungono il pieno equilibrio durante l'invecchiamento. Complesso e ampio, con note di frutti rossi e decisi sentori di spezie. Ideale con carni rosse anche crude, selvaggina nobile.

Infine vorrei aggiungere che l'azienda è aperta per visite, degustazioni e vendite vino, inoltre organizza eventi privati, show cooking in collaborazione con alcuni chef importanti e visite didattiche dedicate alle scuole di formazione.



Fotografie - Antonio De Paolis

Cantina Imperatori
Via di Pietra Porzia, 14 - Frascati (RM)
tel 06 94015058
www.cantinaimperatori.it

0 commenti::

Posta un commento