martedì 12 marzo 2019

La mostra Hermès Dietro le Quinte

In questi giorni a Roma ha luogo una mostra interessante, Hermès Dietro le Quinte, organizzata dalla Maison francese Hermès e dedicata all'artigianato e agli artigiani. Si tratta di una mostra itinerante, creata nel 2011, che fa tappa in diverse città del mondo ed eccola finalmente arrivata a Roma, nel Museo dell'Ara Pacis dove sarà allestita fino al 16 marzo, con ingresso gratuito.


La mostra è un percorso di dieci moduli dedicati ad ogni singolo mestiere della maison parigina dove ci sono gli artigiani pronti ad incontrare il pubblico, mostrare e condividere il loro savoir-faire, la loro esperienza e la loro passione.




Gli artigiani lavorano, raccontano, rispondono alle domande e così i visitatori possono scoprire come si creano le famose borse, carré, cravatte, selle, gioielli, orologi, guanti, porcellana e perfino la cristalleria Saint-Louis (quest'ultima grazie alla realtà virtuale di un filmato a 360 gradi). 












La Maison Hermès è nata nel 1837 e da quel momento sono state sei le generazioni di artigiani appassionati che hanno contribuito alla diffusione dei loro valori e del loro savoir-faire. Il segreto di questo "saper fare" consiste di tanti aspetti: il culto dei materiali migliori lavorati con eccellenza, l'amore per gli oggetti creati per durare nel tempo, lo spirito dell'innovazione nella continuità della tradizione. E poi occorrono tempo, attrezzi, talento, emozione, manualità. E la consapevolezza che dietro alla bravura e maestria di questi artigiani c'è un lungo apprendistato, una costante perseveranza, la ricerca della qualità, l'amore e la passione per il proprio lavoro. 













Il giorno dell'inaugurazione della mostra era presente Guillaume de Seynes, Vice Presidente e Direttore Generale dei siti di produzione, discendente dalla sesta generazione della famiglia fondatrice della maison, tra l'altro una delle poche rimaste di proprietà di privati (precisamente proprio della famiglia fondatrice) e non ad un grosso gruppo o polo del lusso. 

Guillaume de Seynes


Questa iniziativa permette di capire il vero significato della parola "artigianato" e il valore degli oggetti creati dai veri maestri, con le loro mani, passo dopo passo, con tanta pazienza, calma e umiltà. Ogni pezzo fatto da loro è una vera opera d'arte, ancora più preziosa oggi, nell'epoca della produzione industriale, seriale e spesso robotizzata.






La speranza è che questi mestieri e savoir-faire non andranno perduti, ma trasmessi alle nuove generazioni per poter continuare a darci piacere con le loro creazioni e per portare la bellezza nella nostra vita. Infine un numero importante: oggi l'azienda Hermès conta 13.760 dipendenti nel mondo, più di 4.500 dei quali sono artigiani. 




Fotografie - Antonio De Paolis

Hermès Dietro le Quinte
Fino al 16 marzo 2019
Museo dell'Ara Pacis
Lungotevere in Augusta
Dalle 12.00 alle 20.00
Ingresso gratuito

0 commenti::

Posta un commento