lunedì 19 giugno 2017

Le novità a Castel Sant'Angelo

Qualche giorno fa è stato presentato il progetto ARTCITY Estate 2017, un'iniziativa dedicata all'arte, musica, spettacoli, architettura, letteratura, teatro, danza a Roma e nel Lazio, tutto realizzato dal Polo Museale del Lazio. Uno degli obiettivi di questo progetto è la valorizzazione del patrimonio dei musei e di altri importanti luoghi di cultura, promuoverne la visita e l’utilizzo presso il pubblico interno ed esterno. E così, i nuovi percorsi museali di Castel Sant'Angelo lanciati la scorsa settimana e presentati personalmente da Edith Gabrielli, direttore del Polo Museale del Lazio, fanno parte di questo nuovo progetto e del suo programma.

Castel Sant'Angelo è uno dei luoghi simbolo della capitale, con una storia lunghissima e ricca che viaggia dai tempi antichi fino ai giorni nostri. Ad oggi è il quinto monumento più visitato d'Italia, con oltre un milione d'ingressi ogni anno.


Proprio per la sua storia millenaria e le numerose trasformazioni, per la complessità delle sue strutture è un luogo complicato da visitare e raccontare. Per questo è nata l'idea di migliorare il suo percorso di visita e per accompagnare in modo più efficace i visitatori, attraverso i luoghi fisici (cortili, stanze, logge) e sopratutto attraverso tutte le fasi storiche. Un percorso in grado di trasformare l'esperienza a Castel Sant'Angelo in un viaggio attraverso la storia di Roma.

Il risultato è davvero notevole. Con un solo colpo d'occhio si possono vedere tante cose. L'itinerario conduce ora il visitatore nella cella sepolcrale di Adriano, lo fa salire sulle mura, entrare nelle sale degli appartamenti papali, nella prigione di Cagliostro fino alla spettacolare Terrazza dell'Angelo e uscire per la prima volta sui Giardini di Castello attraverso il monumentale portale edificato dall'architetto senese Giovanni Sallustio Peruzzi.






Il percorso ora oltre ad essere notevolmente più lungo, è anche più completo. Ad esempio, sono state inserite stabilmente nella visita luoghi in precedenza preclusi al pubblico, come le cosiddette Sale Cambellotti, decorate con dipinti e stucchi da Dullio Cambellotti, uno dei massimi interpreti del Liberty.


Per migliorare la comunicazione Castel Sant'Angelo mette a disposizione del visitatore vari strumenti. Il tutto a titolo gratuito, compresi cioè nel prezzo del biglietto. In primo luogo i pannelli di base, del tutto nuovi nei contenuti e nella linea grafica, in doppia lingua.


Corredati dal sistema WiFi e da una App in 7 lingue (italiano, inglese, spagnolo, francese, tedesco, giapponese, cinese ed è previsto anche l'inserimento della lingua russa), con una bellissima campagna fotografica e video. L'App è dinamica, è sarà continuamente aggiornata. Funziona anche come audioguida grazie ad una serie di Beacon (gli strumenti che intercettano i dispositivi del visitatore e gli propongono in automatico i contenuti vocali e multimediali). Insomma, è un'esperienza a 360 gradi sia visiva che audio.


Inoltre è stato nuovamente illustrato il progetto Castello Segreto: una serie di visite guidate, con personale specializzato, che propongono un itinerario esclusivo nel cuore del monumento. Si potrà accedere al celebre Passetto di Borgo (il camminamento che connette il Castello ai Palazzi Vaticani), le Prigioni storiche, le Olearie (ambienti adibiti un tempo a depositi alimentari), il cortile di Leone X, il locale detto "del Forno" e la Stufetta di Clemente VII cioè la sala da bagno del pontefice, celebre per gli affreschi della bottega di Raffaello. 

Castel Sant'Angelo è un luogo da visitare non solo per i turisti ma anche per i romani, per i quali è semplicemente Castello. Fa parte dell'immaginario dei romani.


Castel Sant'Angelo
Aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.30
dal 24 giugno al 17 settembre, dal giovedì alla domenica, è aperto dalle 9.00 alle 24.00

Castello Segreto
Visite guidate per gruppi di massimo 15 persone 
Orari:
Tutti i giorni di apertura del Castello nei seguenti orari
10.00 in inglese
11.00 in italiano
16.00 in inglese
17.00 in italiano
Info e prenotazioni: 06 32810410, www.art-city.it

Il solo Passetto di Borgo è accessibile senza biglietto aggiuntivo, durante le aperture serali, dal giovedì alla domenica che avranno inizio dal 29 giugno al 14 settembre.

0 commenti::

Posta un commento