lunedì 27 febbraio 2017

Il Museo Leonardo Da Vinci Experience

Più si avvicina il cinquecentenario dalla morte di Leonardo Da Vinci, più iniziative nascono in concomitanza con questa data e figura. Tra le più recenti a Roma vorrei segnalare l'apertura del Museo Leonardo Da Vinci Experience, un museo permanente didattico su Leonardo, per mostrare che cosa e come aveva realizzato questo genio. È un museo per tutti, senza confini di età e provenienza: pellegrini, turisti, romani, bambini e adulti, preparati e non.



Situato a pochissimi passi da piazza San Pietro, si trova su 2 livelli ognuno dei quali ha 5 sale che contengono 50 macchine e 23 dipinti più celebri. Mai tutte queste opere di Leonardo sono state raccolte e presentate insieme in un unico posto! Un occasione imperdibile per vederli!

Da L'Ultima cena a La Gioconda, ci sono tutti i capolavori riconosciuti conformi agli standard del Ministero dei Beni Culturali, realizzati a grandezza naturale con le tecniche e i materiali tipici delle botteghe rinascimentali e dipinte a mano, grazie alla collaborazione con la Bottega Tifernate, fornitore ufficiale anche del Louvre, del British Museum e del Metropolitan Museum of Art di New York. Come ha detto lo storico d'arte e responsabile delle Collezioni Storiche dei Musei Vaticani, Sandro Barbagallo, presente durante la conferenza stampa, sono delle copie si, ma copie autentiche, nobilissime, fatte in maniera fedele!


Da sinistra a destra: Sandro Barbagallo (resp. collezioni storiche Musei Vaticani),
Leonardo La Rosa (presidente Museo), Stefano Lazzari (presidente Bottega Tifernate),
Roberto Giacobbo (autore e conduttore TV)
Questo museo propone una vera e propria esperienza che coniuga arte, scienza, cultura, istruzione e intrattenimento. Il percorso multimediale, dinamico e coinvolgente è articolato in 5 sale tematiche:

- la sala delle macchine del volo e l'Ultima cena
Tra le macchine, iniziate a concepire da Leonardo durante la stesura del Codice sul Volo degli uccelli, figurano anche un prototipo di deltaplano e la Vite Aerea, un vero e proprio antenato dell'elicottero.



- la sala delle macchine da guerra
Numerosi progetti di macchine militari e armi contenuti nei Codici Vinciani Arundel e Atlantico, tra i quali la Catapulta, la Mitragliatrice a ventaglio con 12 canne a semicerchio. C'è anche la Camera degli Specchi che permette di visualizzare un oggetto nella sua totalità senza doverlo spostare.


- la sala della prospettiva
Qui si possono ammirare alcune delle intuizioni più brillanti di Leonardo nel campo dell'Ottica e della Musica. Sono presentati il Prospettografo, il Proiettore e il Flauto Doppio.

- la sala dei principi
Una serie di oggetti della vita quotidiana: la molla, lo studio di catene e la bicicletta, la scavatrice da trincea, il guanto palmato (antenato delle moderne pinne), il salvagente, il crick e molto altro.



- la sala della pittura
Sono presenti i capolavori assoluti di Leonardo, da La Gioconda alle due versioni della Vergine delle Rocce, dal Musico alla Dama con l'Ermellino.


Tutti gli spazi sono allestiti con pannelli multilingua ricchi di informazioni. Ogni macchina si può toccare, per capire meglio come funzioni e per divertirsi. 

Per concludere le parole di Roberto Giacobbo, il famoso conduttore televisivo e vicedirettore della Rai2: "Leonardo è scomparso 500 anni fa, ma noi siamo ancora qui, a parlare di lui. Una conferma della sua genialità."

Fotografie per gentile concessione dell'ufficio stampa

Museo Leonardo Da Vinci Experience
Via della Conciliazione, 19
Aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00

0 commenti::

Posta un commento