lunedì 20 febbraio 2017

Biancoluna, il nuovo progetto dell'Atelier di Claudia Chianese

Penso che tutti, anche i più scettici, saranno d'accordo con me che non esista niente di più misterioso della luna e delle storie ed essa legate. Ci attira, attira il nostro sguardo, fa nascere delle fantasie, accende l'immaginazione, incanta, affascina. Ci fa tornare alle nostri origini primordiali ed istintive. Sopratutto la luna piena. Sembra così grande e vicina che puoi toccarla, vedere tutti i suoi crateri, sentire la sua attrazione e l'influenza, il potere e l'effetto su di noi. 

É proprio la luna, come fonte di ispirazione, forza generatrice, sogno, potenza è stata il punto di riferimento del nuovo progetto Biancoluna organizzato nell'Atelier di Claudia Chianese da Claudia Chianese e Patrizia Boglione in collaborazione con lo chef Raul Natividad del ristorante Il nido del pettirosso.


Questo progetto rispecchia perfettamente l'attività di Claudia e del suo Atelier indirizzata sulla ricerca e la conoscenza di se stessi, sulla meditazione, la ricerca spirituale, l'arte e lo sviluppo della personalità. 

Claudia Chianese
Patrizia Boglione
4 stagioni, 4 notti di luna piena, 4 percorsi spirituali di consapevolezza attraverso il cibo. Biancoluna è un progetto di ricerca sul valore del cibo e sul rito del nutrire l'anima quando si nutre il corpo. La ricerca della bellezza e della gioia nella semplicità delle cose e dei gesti, degli elementi base come pane ed acqua, nell'arredo minimal. La ricerca di se stessi, del proprio Io spesso sepolto sotto le stratificazioni del superficiale accumulate negli anni, applicate dalla famiglia e la società, dalle abitudini e le impostazioni. È il punto di arrivo di un percorso di meditazione su questo tema che parte da lontano, ma è anche il punto di partenza per una nuova ricerca anche artistica. Così come produciamo il cibo trasformando le materie che la natura ci offre, produciamo anche tutto quello che serve per accogliere il cibo. Le ceramiche ad esempio. E l'esperienza. Che vogliamo vivere e far vivere in tutta la sua pienezza. Proprio come la luna piena.


La prima serata si è tenuta l'11 febbraio, in concomitanza con la luna piena d'inverno. In questa stagione la natura sembra immersa in un sonno profondo, avvolta dalla neve. Gli alberi sono spogli, si ritorna all'essenza. I colori dominanti sono il bianco e nero. I sensi sono addormentati. È la stagione del silenzio, della tranquillità, del calore di casa. È il momento di pace. Il momento dei ricordi, del ritorno alle origini. La serata era segnata proprio da queste sensazioni, e proprio questo stato d'animo regnava tra i presenti. 



I prossimi appuntamenti sono fissati per l'11 aprile, 9 giugno e 4 novembre. Ogni nuovo incontro sarà un passo per la riscoperta della semplicità, dei veri valori e del proprio Io. 

Per concludere, visto che il tema del progetto è il cibo, non solo per il corpo, ma anche per l'anima, vorrei ricordare che Claudia Chianese ha scritto il libro "Sunlight. Memorie di famiglia vegetariane. Dolci e salate" (casa editrice bordeaux) in cui condivide i propri ricordi ed alcune delle sue ricette preferite. Un piccolo volume che si legge tutto di un fiato in una giornata. Il libro è uscito in numero limitato, solo 300 copie. In Atelier si trova ancora qualche copia che si può personalizzare scegliendo tra le varie copertine-fotografie.

La partecipazione alle serate Biancoluna è a titolo gratuito ma la prenotazione è obbligatoria.


claudia@claudiachianese.it
tel 338 3626565
via Palermo, 47

Sound design è di Assunta Squitieri
Ceramiche di Claudia Chianese
Fotografie per gentile concessone di Atelier di Claudia Chianese


0 commenti::

Posta un commento