sabato 5 dicembre 2015

La mostra "Toulouse-Lautrec. La collezione del Museo di Belle Arti di Budapest"

Negli ultimi giorni a Roma regna uno spirito parigino. Il primo dicembre in Cinecittà c'è stata la sfilata di Chanel Métiers d'Art. Subito dopo al Museo dell'Ara Pacis è stata inaugurata la nuova mostra dedicata al pittore francese Henri de Toulouse-Lautrec.



Tutte le opere presenti in mostra provengono dalla collezione del Museo di Belle Arti di Budapest. La mostra rimarrà aperta fino all'8 maggio 2016 diventando così un ottimo regalo per i romani e gli ospiti della città in occasione del decimo anniversario del Museo dell'Ara Pacis che sarà celebrato l'anno prossimo confermando la vocazione del museo ad ospitare mostre importanti sui vari temi.

L'idea di organizzare questa mostra in collaborazione con il museo di Budapest è nata nel 2014, quando lì si festeggiavano i 150 anni dalla nascita di Toulouse-Lautrec con una grande mostra. Quella esposizione ha richiamato l'attenzione di Arthemisia Group, uno degli organizzatori della mostra a Roma, insieme con Zètema Progetto Cultura. Hanno contattato il Museo di Budapest e così è partito questo progetto.

Il Museo di Belle Arti di Budapest possiede una delle più significative collezioni dell'arte di Toulouse-Lautrec. A Roma sono stati portate 170 opere grafiche di generi diversi, dai manifesti e poster pubblicitari fino ad affiche ed illustrazioni, litografie, locandine, copertine, alcune di queste sono una vera rarità perché stampate in tirature limitate, firmate, numerate e corredate da una dedica dell'artista.

Henri de Toulouse-Lautrec
The Theatre Box with the Gilded Mask – Playbill for the Théâtre Libre
1893
Lithograph (in five colours) on wove paper, 50x32,5 cm

Budapest, Galleria Nazionale (Szepmuveszeti Muzeum)
©Museum of Fine Arts, Budapest 2015 
Henri de Toulouse-Lautrec
Caudieux
1893
Lithograph (in four colours) on wove paper, 129,5x94 cm
Budapest, Galleria Nazionale (Szepmuveszeti Muzeum)
©Museum of Fine Arts, Budapest 2015 

Henri de Toulouse-Lautrec
The Large Theatre Box
1897
Lithograph (in six colours) on wove paper, 51x39,3 cm
Budapest, Galleria Nazionale (Szepmuveszeti Muzeum)
©Museum of Fine Arts, Budapest 2015
 
La mostra è divisa in 5 sezioni tematiche che coprono il periodo dal 1891 al 1900, poco prima della morte di Toulouse-Lautrec, e permettono di immergersi nell'atmosfera di Parigi della Belle Époque e conoscere meglio l'arte di Toulouse-Lautrec e la sua vita, che come accade spesso ai geni era fuori dal comune.


Nasce in una ricca famiglia aristocratica e muore a soli 36 anni, avendo vissuto troppo poco ma intensamente. Fin dalla sua infanzia soffriva di molti problemi di salute e difetti fisici, causati da una malattia genetica, ma li compensava con il suo immenso talento e grande ironia. Amava teatro, cabaret, circo, bordelli ed era un attento osservatore di tutto quello che non finiva sulla ribalta e della vita notturna catturando tutto fissandolo con la sua matita sulla carta. Amava gli impressionisti, Paul Sézanne, Edgar Degas, ma a differenza da loro non disegnava paesaggi, ma personaggi.

Henri de Toulouse-Lautrec
Bust of Mademoiselle Marcelle Lender
1895
Lithograph (in eight colours), 58,2x41,6 cm Budapest, Galleria Nazionale (Szepmuveszeti Muzeum)
©Museum of Fine Arts, Budapest 2015 
Henri de Toulouse-Lautrec
Jane Avril
1893
Lithograph (in five colours) on wove paper, 129,5x94 cm
Budapest, Galleria Nazionale (Szepmuveszeti Muzeum)
©Museum of Fine Arts, Budapest 2015 
Il suo nome era legato indissolubilmente alla bohème parigina, Moulin Rouge e Montmartre. È stato l'inventore del manifesto pubblicitario moderno, usava tecniche e colori innovativi. Eppure la fama lo ha raggiunto troppo tardi, praticamente già dopo la morte. Oggi Toulouse-Lautrec è considerato uno dei pittori francesi più famosi, le sue opere sono apprezzate grazie al loro anticonformismo e provocazione e al loro racconto della Parigi di quell'epoca.




Fino all'8 maggio 2016
Museo dell'Ara Pacis

0 commenti::

Posta un commento