martedì 23 dicembre 2014

Intervista con Valeria Benatti

Dopo la presentazione del libro "Love Toys" di Valeria Benatti da ZouZou a Roma non potevo lasciarmi sfuggire l'occasione di intervistare l'autrice. Al di là del suo libro è una donna che mi ha incuriosito molto perché senza dubbio è interessante ed affascinante. Così le ho fatto qualche domanda a cui lei ha gentilmente risposto.



Valeria, Lei fa tantissime cose in contemporanea: giornalista, scrittrice, conduttrice TV e radio. Da cosa è cominciato tutto? Quale di queste attività è la Sua preferita? Come gestisce tante cose insieme?
Tutto è cominciato da adolescente, dal mio gran desiderio di comunicare e di dar voce a idee e progetti che già mi frullavano in testa. Ho cominciato a far radio da ragazzina, quando andavo al liceo, e a 19 anni già scrivevo per piccoli giornali locali. Quindi la radio è stata sicuramente il mio primo amore. Poi è arrivata la scrittura, che è qualcosa di più complicato e complesso. Per gestire tutto basta organizzarsi ed essere spinti da grande passione!

In generale dove trova le ispirazioni o gli argomenti di cui poi parla o scrive?
Dalla vita! Amo osservare situazioni e persone, analizzarmi e ascoltare le storie degli altri. La vita è spesso più ricca di spunti della più fervida immaginazione!

Legge tanto? Il suo scrittore preferito? Che cosa sta leggendo ora?
Adoro Raymond Queneau, uno stile inconfondibile e raffinatissimo. Leggo continuamente, incessantemente, da quando ho imparato a leggere! Ora ho appena terminato una splendida trilogia dello psichiatra Irvin D.Yalom: "La cura Schopenhauer", "Le lacrime di Nietzsche", "Il problema Spinoza".

I tre migliori romanzi erotici di tutti i tempi da consigliare?
Non sono così esperta di letteratura erotica! Un libro è un bel libro o un brutto libro, a prescindere dai temi che tratta. I tre migliori libri di sempre? "Anna Karenina" di Lev Tolstoj, "Memorie di Adriano" di Marguerite Yourcenar, "Il teatro di Sabbath" di Philip Roth.

Anche se ha detto che il romanzo non le è piaciuto, andrà a vedere il film "50 sfumature di grigio" lo stesso o no?
Non è il genere di film che prediligo. In genere scelgo registi e autori di culto.


Secondo Lei, può esistere oggi l'amore o il matrimonio eterno e perfetto? Se sì, quale è il segreto?
Non credo in formule magiche o in risoluzioni definitive. Perchè un amore funzioni ci vogliono complicità, fiducia, passione, stima, rispetto...e tutte queste cose vanno coltivate e rinnovate negli anni. Amarsi davvero richiede tempo ed energia. Se si smette di alimentare il proprio amore, finirà, anche se si è partiti con i migliori auspici.

I Suoi prossimi progetti?
Vorrei che "Love Toys" diventasse un film, e quindi partecipare alla scrittura della sceneggiatura. E poi farlo tradurre in tante lingue e portarlo in giro all'estero. Nel frattempo sto già scrivendo appunti per un nuovo romanzo, completamente diverso, più intimo e doloroso, ma necessario.

Nella Sua carriera ha mai avuto qualche problema in quanto donna? Ostacoli e difficoltà che ha dovuto superare?
Quando sei donna, e sei anche carina, devi sempre dimostrare di essere brava e intelligente, a prescindere. E poi devi mettere su delle belle corazze affinché gli uomini non si sentano autorizzati a provarci. Con gli anni è più facile, ma da giovane ero arrivata a vestirmi con abiti maschili nel disperato tentativo di farmi rispettare e ascoltare, senza distrarre col mio aspetto fisico.


Il Suo rapporto con Roma? Ci viene spesso? Che cosa ama (o forse non ama) di questa città?
Vengo a Roma meno di quanto vorrei, visto che adoro questa città! Mi piace camminare per il centro, ogni strada e piazza mi emoziona, ogni angolo merita di essere fotografato e immortalato. Quando ci venivo con una certa frequenza mi fermavo a dormire al Hotel Locarno, posto delizioso e dal gusto un po' retrò. Fare colazione nel suo piccolo cortile, al sole, era splendido.

Qualche altro Suo indirizzo o posto preferito a Roma?
Dopo aver presentato "Love Toys" da ZouZou, me ne sono innamorata! È una boutique erotica dietro piazza Navona, raffinata e divertente, dove si organizzano serate per sole donne molto interessanti. La prossima volta che vengo a Roma, non mancherò di visitarla!

Il libro "Love Toys" è disponibile da ZouZou e in tutte le librerie
"Love Toys" su Facebook

0 commenti::

Posta un commento