martedì 27 maggio 2014

L'evento "Foro di Augusto. 2000 anni dopo"

Quest'anno a Roma, a partire dal 22 aprile fino all'autunno, nel cuore della città, ai Fori Imperiali, tutte le sere si svolge un evento unico a cui non si può mancare. Si tratta di "Foro di Augusto. 2000 anni dopo", una rappresentazione organizzata nell'ambito del bimillenario dalla morte dell'Imperatore Augusto (19 agosto 14 d.C.).

Lo scorso weekend ho visitato questo spettacolo e ne sono rimasta fortemente impressionata. Anche se immaginavo più o meno cosa mi aspettava. Praticamente il Foro di Augusto è trasformato in questi giorni in un grande palcoscenico, in una tela gigantesca, sulla quale vengono proiettate le immagini che ricostruiscono il sito. Grazie a questa idea creativa ed effetti speciali le rovine del Foro rinascono e riprendono la loro forma originale, si riempiono di statue e gente, si colorano e si scaldano con le fiamme delle torce, ricreando tutto come era 2000 anni fa. E raccontano la storia di questa costruzione che ancora oggi colpisce l'immaginazione e la storia di Roma fino al Rinascimento. 


Tutte le sere si svolgono tre spettacoli, alle 21, 22 e 23. Ho visitato quello delle 21. A quell'ora finalmente scende l'aria fresca sulla città, anche se le pietre e l'asfalto emanano ancora il calore accumulato durante la giornata. Il cielo comincia a scurirsi, ma dietro Piazza Venezia c'è ancora l'ultimo pezzettino illuminato di cielo sul quale si distinguono i contorni delle cupole, degli alberi, dei monumenti e dei passanti. Un'immagine indimenticabile, da cartolina! Sopra il Foro regna la pace disturbata solo dalle urla dei gabbiani che svolazzano su e giù in cerca di cibo. La città è avvolta dalla sera che dipinge il cielo di un blu notte.


Lo spettacolo dura 40 minuti che volano in un batter d'occhio. Tutte le immagini sono accompagnate dai commenti audio (all'ingresso ogni spettatore riceve delle cuffie) in 6 lingue a scelta (italiano, inglese, francese, russo, spagnolo, giapponese). Per la versione in italiano la voce è quella inconfondibile di Piero Angela, uno degli ideatori di questo progetto.





Il costo del biglietto è di 15€. Tutte le informazioni per quanto riguarda la prenotazione si possono trovare qui.

Infine un consiglio: sfruttate l'occasione e visitate prima o dopo lo spettacolo il rione Monti situato immediatamente dietro al Foro. È uno dei rioni storici della capitale, un angolo che ancora conserva i tratti caratteristici della romanità. D'estate Monti sprizza gioia e vitalità, diventando fonte di divertimento con un concentrato di ristoranti, bar, pub e caffè.

0 commenti::

Posta un commento