venerdì 4 aprile 2014

Un giorno a Roma


In questi giorno sto lavorando su un mio nuovo progetto dedicato a Roma di cui vi racconterò di più fra qualche settimana. Per questo motivo passo molto tempo in centro a Roma, passeggiando per le sue strade, passando per i suoi bar e caffè, ammirando i suoi monumenti. Scoprendo ancora e ancora questa città, che siano i suoi angoli famigliari oppure i posti ancora sconosciuti. E notando con sorpresa che a volte basta camminare per la stessa strada ma in direzione opposta per vederla in modo completamente nuovo, sotto un’altra prospettiva, come se fosse per la prima volta.

Queste passeggiate mi fanno ricordare che vivo in una delle più belle città del mondo e che sia un grande dono del destino. E che anche nella propria città ci si possa regalare un giorno di vacanza senza partire da nessuna parte. Così è nata l’idea di scrivere questo post. Che cosa avrei fatto se avessi un solo giorno a Roma a disposizione? Ecco i miei appunti. Un itinerario da fare da solo o in compagnia, in qualsiasi stagione, giorno e tempo. Perché Roma è splendida sempre.
  
Piazza Barberini, una tazza di caffè in qualche bar in zona, via Sistina, Trinità dei Monti con il panorama mozzafiato sulla città, la famosa scalinata e piazza di Spagna.


Via del Babuino e via dei Condotti senza trascurare tutte le viuzze della zona. Shopping e un sacco di foto.

La fontana di Trevi, una monetina da buttare nella fontana e un selfie come ricordo sullo sfondo della famosa cascata d’acqua e la piazza strapiena di gente.

La rete di vie e piazzette da perdersi, cercando di evitare la folla di turisti e scoprendo dei posti bellissimi, come la galleria Sciarra o via Pilotta.


Via IV Novembre, dopo la quale si aprono i Fori Imperiali, la colonna Traiana, Mercati Traianei, piazza Venezia. 


Campidoglio, per fare un video panoramico e fotografare la lupa con Romolo e Remo – simbolo della città.




Un salto al Vittoriano per una mostra in corso.

Colosseo e il Parco Colle Oppio, un pò trascurato, ma pieno di antiche rovine. 

Circo Massimo e il Roseto comunale, aperto al pubblico in maggio-giugno. Oppure il Giardino degli Aranci. Un pranzo al volo in un bar.


Metro fino a Ottaviano. Piazza San Pietro e se non c'è folla (cioé mai!) visita in Basilica e sulla cupola.


Tornare dalle nuvole sulla terra e fare un giro della piazza sotto il famoso colonnato per ammirare ancora la magnifica creazione di Michelangelo.

Via della Conciliazione, Castel Sant’Angelo ed il parco vicino amato da molti romani per le passeggiate con bambini e cani.


Lungotevere con una veduta unica sulla cupola e sul ponte Sant’Angelo negli ultimi raggi del sole. Un bacio lungo ad una persona amata se è vicina. Ricordare questo momento per sempre.


Due passi lungo fiume dando un’occhiata alle bancarelle dei venditori di libri. Comprare un libro usato o una locandina di qualche vecchio film italiano.





















Ponte Umberto I, piazza Cavour, caffè Splendor per un caffè alla napolitana.

Ponte Cavour e di nuovo in pieno centro. A quell’ora sarà già sera e ci saranno tante idee per come passarla a Roma. Ma la giornata che starà per spegnersi rimarrà come una delle più belle e indimenticabili.

0 commenti::

Posta un commento