venerdì 4 ottobre 2013

Idea per il week end in città: la mostra al Bioparco di Roma


Qui sul mio blog non ho ancora mai scritto del Bioparco di Roma. Ed ecco che è arrivato il momento per parlarne: da sabato 5 a mercoledì 9 Ottobre 2013 all’interno del Centro Polifunzionale del Bioparco di Roma si svolgerà la mostra collettiva “Animali o uomini quale specie è meglio conservare?” a cura di Miriam Castelnuovo. L’iniziativa, a ingresso libero, si svolge nell’ambito della 9° edizione indetta da Amaci per la “Giornata del Contemporaneo”. Durante queste cinque giornate sarà possibile ammirare le opere di 10 artisti contemporanei: Francesca Bonanni, Massimo Catalani, Carlo Cecchi, Valentina de Martini, Irem Inceday, Ana Maria Laurent, Francesco Petrone, Elena Pinzuti, Paola Romoli Venturi e Massimo Vitangeli. Tutte le opere esposte, tra cui dipinti, disegni, installazioni, video e performances, contengono un riferimento al mondo animale: mammiferi terrestri e marini, ma anche insetti, rapaci e molluschi di terra e di mare. Lo spazio verde del Centro Polifunzionale, caratterizzato da un’architettura resa trasparente da numerose vetrate, sarà occupato dalle opere d’arte e, poco distanti da quelli dipinti, ci saranno gli animali in carne e ossa.

Per l’esposizione “Animali o uomini quale specie è meglio conservare?” ciascun artista si è lasciato ispirare dal proprio istinto, elemento portante e in linea con l’intento della mostra. Proprio su questo tema la curatrice, Miriam Castelnuovo, scrive: “Il paradosso tra intelletto e istinto, tra la specie umana e quella animale si scioglie oggi, già come nell'antica Grecia, in una lettura facile e popolare per la società contemporanea e che trova risposta nella dotta citazione di Eraclito e del suo vivere filosofico secondo cui Panta rei, tutto scorre, in un susseguirsi naturale degli eventi e del loro indisturbato procedere”.

Il giorno dell’inaugurazione i dieci artisti saranno presenti per condividere le proprie esperienze con il pubblico in una sorta di mostra-laboratorio e per illustrare i propri lavori anche attraverso cataloghi di mostre passate, scritti, appunti e fotografie personali. Questi elementi, disposti in modo casuale accanto alle opere, sono a disposizione dei visitatori in un unico grande atelier tutto da esplorare, a stretto contatto con le opere e i piccoli pezzi di vita dei singoli artisti.

La prima giornata, il 5 ottobre, della mostra sarà scandita da diversi appuntamenti. Alle ore 12:00 introdurrà l’esposizione Federico Coccìa, Presidente della Fondazione Bioparco. A seguire ci sarà la lettura degli appunti autografi di Carlo Cecchi dalle sue precedenti pubblicazioni in catalogo “Prima del Mare” e “Pioggia”. Alle 12.30 Paola Romoli Venturi interpreterà la Filastrocca “Molti, Molta, Molte” dedicata all’Oceano Pacifico e alla conservazione delle balene, in tema con la sua installazione “Pacific Trash Vortex”. Alle ore 17.00-17.30 Massimo Vitangeli proietterà il suo video, dal titolo evocativo, MORNING STAR 2 in cui è riprodotta, con ripresa fissa, una macchina per l'uccisione degli insetti. Alle ore 18.30 l’editore Davide Ghaleb presenta il libro di Poesie “La memoria dell’acqua” di Giovanna Iorio con postfazione di Miriam Castelnuovo. Verrà quindi proiettato un cortometraggio dedicato unicamente all’acqua, raccontata attraverso un collage di brevi filmati sul tema. "L'acqua nella memoria" installazione video ispirata al libro di Giovanna Iorio " e alle opere di Carlo Vincenti con gli autori presenti Carlo Sanetti, Alfonso Prota, Sara Leoni. La produzione è di Davide Ghaleb Editore con il montaggio di Alessandro Lamoratta. Alle 19.30 l’artista Francesca Bonanni proietterà il suo video/arte “Acqua la rinascita, Rain”: otto minuti di acqua ed effetti emozionali girati in quattro continenti, dalle cascate di Iguazù in Brasile, all’Oceano Indiano. Infine, dalle ore 20.30 fino a conclusione della mostra, gli artisti si alterneranno in proiezioni e letture (filmati, scritti, appunti, recensioni collezionate sul tema animale, considerazioni personali sulla mostra).

In mostra sarà presente il catalogo di Davide Ghaleb Editore a cura di Miriam Castelnuovo e con la partecipazione degli scritti autografi e le biografie di tutti gli artisti esposti.

Il 5 ottobre dalle 10.00 Caffè Fantini accoglierà i visitatori con i suoi prodotti e dalle 16.30 alle 21.30 ci sarà un banco di assaggio con i vini Casale del Giglio.

Per saperne di più: www.4coloriprimari.it e www.amaci.org

Tigre di Ana Maria Laurent

Gallina di Massimo Catalani

Senza titolo di Valentina de Martini


Centro Polifunzionale del Bioparco di Roma
Viale del Giardino Zoologico
Entrata pedonale Villa Borghese (incrocio Via Aldrovandi-Viale Rossini-Via Mercadante)

Da sabato 5 a mercoledì 9 ottobre
Orari: 
Sabato 5 ottobre dalle ore 10.00 alle 22.00
Domenica 6 dalle ore 11.00 alle 13.00
Lunedì 7 dalle ore 13.30 alle 15.30
Martedì 8 e mercoledì 9 visita solo per appuntamento telefonando al numero 333 3933179
INGRESSO LIBERO

0 commenti::

Posta un commento