mercoledì 18 settembre 2013

La Ciambella Roma


Mercoledì scorso c’è stato un piccolo anniversario nella nostra famiglia. Abbiamo deciso di non organizzare chissà che festeggiamenti, ma semplicemente celebrarlo con un buon bicchiere di vino in qualche posto carino. Avevo in mente un locale che già da tempo volevo vistare, ma alle 17.30, quando siamo passati noi, era ancora chiuso (non mi abituerò mai agli orari italiani, spesso assurdi). Delusi, abbiamo deciso di fare due passi in centro, senza speranza di trovare a quest’ora qualcosa non turistico e accogliente. E proprio in questo momento la fortuna è stata buona con noi e ci siamo trovati davanti a La Ciambella, un caffè-ristorante situato nel cuore della città, tra il Pantheon e piazza di Torre Argentina. Le porte erano aperte e siamo entrati.

La prima cosa che si nota è l’arredamento degli interni studiato fin nei minimi dettagli. Nella zona bar regna un’atmosfera vintage grazie ai vecchi tavoli, sedie, legno, luci soffuse e candele. Nello stesso tempo questa atmosfera si sposa molto bene con le soluzioni moderne presenti nella sala ristorante. Ad esempio, il muro di vetro che divide la cucina dalla sala permettendo di osservare il lavoro dello chef. Oppure il soffitto di vetro dal quale entra tanta luce. Il travertino alle pareti completa perfettamente questo tipo di arredamento.

La Ciambella contiene una sorpresa! Nel pavimento c’è una finestrella vetrata dalla quale, proprio sotto i piedi, si vedono delle mura antiche. Niente di strano, siamo in pieno centro a Roma dove non c’è un metro quadro senza le tracce degli antichi romani. Chiedo al personale di che si tratta. Mi dicono che si tratta delle Terme di Agrippa, niente di meno! Ecco, proprio per questo motivo amo Roma: ti affacci in un posto carino per prendere un aperitivo e scopri che proprio lì, appena sotto 2-3 metri si trovano degli scavi antichissimi che mantengono la storia millenaria e per di più stanno a pennello all’arredamento moderno! Nessuna altra città al mondo ti offre una cosa così!

Da una ricca carta vini e cocktail abbiamo scelto due bicchieri di Chardonnay accompagnato da salumi e formaggi e dalla focaccia alle erbe aromatiche appena sfornata e ancora calda. L’umore è migliorato immediatamente, sarà grazie a questo posto accogliente, all’ottimo vino, all’atmosfera romana. La serata e il nostro piccolo anniversario sono stati indimenticabili!





















Per concludere aggiungo che La Ciambella (a proposito, il nome è stato preso dall’omonima via in cui si trova) è aperta tutti i giorni dalle 7 alle 24, come avete già capito una cosa non da meno a Roma. 



0 commenti::

Posta un commento