lunedì 15 aprile 2013

Roma e erotica

Gli ultimi eventi che ho visitato mi hanno spinto a scrivere sul tema di Roma e l'erotismo. Innanzitutto Roma è una città incredibilmente sensuale già di suo: il suo caldissimo sole, la sua atmosfera rilassata, i suoi uomini e donne passionali. Quando penso a Roma mi viene spesso in mente un pezzo dal libro dello scrittore francese Frédéric Beigbeder "L'amore dura tre anni": "...abbiamo preso il primo aereo per Roma, ovvio, dove altro andare, Hotel d'Inghilterra, piazza Navona, Fontana di Trevi, desideri eterni, giri in Vespa, quando abbiamo chiesto i caschi il noleggiatore di scooter ha capito tutto e ha risposto che fa troppo caldo, amore, amore ininterrotto, tre, quattro, cinque volte al giorno,... il cielo è rosa,... l'amore, la vita, pomodoro e mozzarella annegati nell'olio d'oliva, la pasta al parmigiano, non si finiscono mai i piatti... Credo che non abbiamo dormito da dieci giorni, dieci mesi, dieci anni, dieci secoli..." Sì, Roma sveglia i desideri e la sensualità.


Uno degli eventi di cui parlavo è la mostra di fotografie di Helmut Newton White Women/Sleepless Nights/Big Nudes che ha luogo in questi giorni in Palazzo delle Esposizioni. 


Dopo questa mostra si capisce che Newton ha già raccontato nei suoi scatti tutto ciò che si poteva raccontare dell'erotismo, tutti gli altri dopo di lui sono solo una ripetizione. Adoro le donne delle sue fotografie, molte delle quali sono famose. Sono libere, disinibite, consapevoli della propria sensualità e del potere del sesso. Queste foto sono fatte all'epoca in cui non esistevano i ritocchi fotografici, così i loro corpi sono veri, così come erano davvero, anche con un po' di cellulite, con qualche difetto o ruga, a volte poco tonico. Penso che in un certo senso queste donne erano più libere delle donne di oggi fissate con la bellezza assoluta, con la chirurgia plastica, con la giovinezza eterna che non permettono nessunissimo difettuccio. Quelle donne erano sicure di se e non avevano paura della vecchiaia e delle imperfezioni.





Un altro evento invece è il famoso party Les Zouzettes che ho finalmente avuto il piacere di visitare organizzato dalla boutique romana ZouZou. Descrivere questo luogo in poche parole è difficile. È una boudoir, un negozio dedicato all'erotismo, un indirizzo esclusivo. Ma non chiamatelo sex shop! Perché sarebbe troppo riduttivo e scorretto. Da ZouZou si può trovare tutto ciò che fa pensare al mondo dell'erotismo e al sensual entertainment. È un luogo incantevole, sorprendente, ironico, che a volte fa cambiare l'opinione su alcune cose e semplicemente un interessante spazio per gli adulti. Questo posto merita almeno una visita.

Lo conoscevo già da un pò di tempo e sapevo delle loro serate che però non riuscivo a visitare. Ma finalmente mi è capitata un'occasione e non me la sono fatta sfuggire.

Non voglio svelare tutti i segreti della serata Les Zouzettes, che mi ha fatto ricordare le puntate della mitica serie TV Sex & the City. Vi dico solo che è un'ottima occasione per rilassarsi, conoscere delle donne interessantissime (alcune di quali sono anche famose), scoprire cose nuove e semplicemente passare una bella serata, divertente e informativa in modo giusto.

ZouZou – vicolo della Cancelleria, 9a, теl 06 6892176

0 commenti::

Posta un commento