lunedì 5 novembre 2012

La mostra “Robert Doisneau, Paris en libertè”


La mostra “Robert Doisneau, Paris en libertè” è stata per me uno dei più forti impatti visivi degli ultimi mesi. Conoscevo solo un lavoro di questo fotografo, forse il suo più famoso, Il bacio dell’Hotel de Ville, ma grazie a questa mostra ho scoperto una galleria di ritratti, paesaggi, scenette che raccontano di Parigi e dei suoi abitanti. Queste fotografie rivelano un artista sensibile e con un incredibile senso dell'umorismo.

Colpisce la longevità professionale di Robert Doisneau (nella mostra sono esposte sue immagini che coprono un periodo che va dagli anni 30 agli anni 90 del XX secolo), la varietà dei temi trattati, la spontaneità delle sue fotografie. Quando le guardi il primo pensiero che passa per la testa è che dopo un genio così oggi è difficilissimo raccontare qualcosa di nuovo attraverso la fotografia. Ma subito dopo ci si rende conto che proprio i capolavori e la vita di Doisneau sono lo stimolo incredibile per creare, per cercare e semplicemente per godere la vita.



0 commenti::

Posta un commento