venerdì 22 marzo 2019

Il torneo di rugby Sei Nazioni

Sabato scorso a Roma allo Stadio Olimpico si è svolta la partita di rugby Italia-Francia del torneo Sei Nazioni, uno dei più importanti ed antichi tornei in questo sport, nato nel 1883. Inizialmente si disputava tra le 4 Nazionali delle Isole britanniche (Galles, Inghilterra, Irlanda e Scozia). Più tardi furono ammessi a partecipare anche la Francia e dal 2000 anche i'Italia.

Di solito il torneo si svolge a febbraio e marzo e dura sette fine settimana (5 giocati e 2 di riposo). Ogni squadra gioca contro ogni altra un solo incontro, con il vantaggio di giocare in casa che si alterna di anno in anno.

Vedere la partita di rugby dal vivo è un'emozione indescrivibile, è stato un vero spettacolo, pieno di passione, adrenalina, divertimento. E rispetto, sia sul campo che sulle tribune tra i tifosi. Un evento imperdibile per tutti glia amanti dello sport e del fair play! 


www.federugby.it














Fotografie - Antonio De Paolis

lunedì 18 marzo 2019

La rassegna Primavera del Prosecco Superiore 2019

È stata presentata a Roma la 24ma edizione della rassegna enogastronomica Primavera del Prosecco Superiore che coinvolgerà tutta la regione della produzione del Prosecco Superiore DOCG - le colline di Conegliano Valdobbiadene, da marzo a giugno, con esposizioni enologiche pensate per far conoscere, degustare ed apprezzare i vini dell'area.



Ovviamente non potevo perdere un appuntamento così importante visto che il mondo delle bollicine e del prosecco in particolare mi interessa molto dopo il corso di approfondimento che ho frequentato e sopratutto perchè in maggio farò un piccolo viaggio da quelle parti proprio in occasione della manifestazione Primavera del Prosecco.

La presentazione si è svolta in Camera dei Deputati (Palazzo dei Gruppi), grazie all'interessamento e al sostegno dell'On. Angela Colmellere. Hanno partecipato anche Giovanni Follador, il Coordinatore Primavera del Prosecco Superiore, l'Assessore al Turismo Regione del Veneto Federico Caner, il Presidente del Consorzio Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOCG Innocente Nardi e il Presidente Unpli Nazionale Antonino La Spina.




Il prosecco è senza dubbio il fiore all'occhiello del made in Italy, famoso ed apprezzato in tutto il mondo, rappresenta l'Italia a livello internazionale. Lo scopo di questa importante manifestazione non è solo promuovere il prosecco e i produttori, ma anche e sopratutto promuovere e valorizzare tutto il territorio, bellissimo e ricco di storia e cultura, l'impegno e l'amore della sua gente per la propria terra e l'enologia. Un evento imperdibile per chi desidera conoscere la vera essenza delle Colline del Prosecco. Molti pensano che la regione Veneto è solo Venezia e Verona, invece c'è molto di più e questa manifestazione aiuta a capirlo.

Quest'anno saranno ben 16 le "Mostre del Vino" che dal 16 marzo al 9 giugno accoglieranno turisti e residenti nelle città e nei paesi più importanti delle Colline del Prosecco e più significative per la produzione dei prodotti enogastronomici tipici dell'area. Un calendario ricchissimo di appuntamenti culturali, musicali e sportivi all'insegna del rispetto per la natura e la consapevolezza verso l'ambiente. A disposizione dei viaggiatori ci saranno tante cantine, ma anche B&B e alberghi ristrutturati, insomma tutto ciò che rende il viaggio confortevole e divertente.


Queste 16 tappe creano un percorso unico, tutto da gustare, tra raffinate degustazioni di vini, passeggiate tra i vigneti e ricercati piatti della tradizione. È anche un'occasione unica per conoscere appieno le Colline del Prosecco, anche nel loro aspetto storico e culturale. Si potrà passeggiare tra le vie di antichi borghi e piccole città, visitare le ville ed i castelli, percorrere sentieri e camminare tra i filari di vite, partecipare agli eventi culturali artistici e divertirsi, fare escursioni in mountain bike e molto altro, tutto grazie anche al sostegno del volontariato pro loco. Perchè per conoscere fino in fondo un territorio bisogna non avere fretta e dedicargli del tempo, così come per apprezzare veramente un buon vino. 


https://www.primaveradelprosecco.it/

Фестиваль Primavera del Prosecco Superiore 2019

На днях в Риме был представлен 24ый по счету эногастрономический фестиваль Primavera del Prosecco Superiore, проводимый с марта по июнь на всей территории производства игристого вина Prosecco Superiore DOCG, а именно на холмах между местечками Конельяно и Вальдоббьядене в регионе Венето на севере Италии. Цель этого мероприятия - познакомиться, продегустировать и оценить местные вина. 



Естественно, я не могла пропустить эту важную презентацию, поскольку игристые вина, и в частности просекко, интересуют меня, особенно после курса, который я посетила в начале этого года. Кроме того, в мае я уже запланировала поездку в этот край именно с целью посетить фестиваль Primavera del Prosecco.

Презентация прошла в самом сердце политического Рима - в Палате Депутатов, во многом благодаря заинтересованности и поддержки депутата итальянского Парламента Анджелы Колмеллере, родом как раз из этих мест. Также в конференции приняли участие другие важные лица, среди которых координатор фестиваля, советник по туризму региона Венето, Президент концерна Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOCG.




Просекко, вне сомнения, является предметом гордости made in Italy. Это вино известно и любимо во всем мире и представляет Италию на самом высоком международном уровне. Целью фестиваля является не только реклама просекко и его производителей, но и, в первую очередь, привлечение внимания к зоне его производства, с прекрасными пейзажами и ландшафтами, богатой на историю и культуру, к ее людям, трудолюбивым и влюбленным в свой край и в виноделие. Все, кто хочет по-настоящему познакомиться с этими местами, просто не могут пропустить это мероприятие. Многие думают, что регион Венето - это города Венеция и Верона, но на самом деле этот регион может предложить намного больше, и фестиваль помогает в этом убедиться.

В этом году в программу фестиваля включены 16 выставок, которые пройдут с 16 марта по 9 июня в различных городках по всей территории Colline del Prosecco. Вниманию туристов и поклонников просекко предлагается календарь, богатый на культурные, музыкальные, спортивные мероприятия, под эгидой внимательного отношения к природе и окружающей среде. В распоряжении путешественников будут многочисленные винодельни и погреба, а также B&B и гостиницы, по большей части старинные и отреставрированные, чем совершенно новый (это, кстати, тоже осознанный выбор местной администрации).




Эти 16 выставок составляют единый и уникальный в своем роде маршрут, во время которого можно насладиться винными дегустациями и попробовать местные блюда, совершить прогулки по виноградникам, узнать больше об истории и культуре этого края. Можно будет прогуляться по улочкам старинных городков, посетить виллы и замки, принять участие в экскурсиях, пешеходных и mountain bike прогулках по холмам, все это благодаря поддержке местных волонтеров. Без спешки и с удовольствием. Потому что, чтобы узнать новое место, нужно посвятить ему время и все свое внимание, точно так же, как и для того, чтобы распробовать хорошее вино. 


страница Facebool Primavera del Prosecco Superiore
https://www.primaveradelprosecco.it/ 

martedì 12 marzo 2019

La mostra Hermès Dietro le Quinte

In questi giorni a Roma ha luogo una mostra interessante, Hermès Dietro le Quinte, organizzata dalla Maison francese Hermès e dedicata all'artigianato e agli artigiani. Si tratta di una mostra itinerante, creata nel 2011, che fa tappa in diverse città del mondo ed eccola finalmente arrivata a Roma, nel Museo dell'Ara Pacis dove sarà allestita fino al 16 marzo, con ingresso gratuito.


La mostra è un percorso di dieci moduli dedicati ad ogni singolo mestiere della maison parigina dove ci sono gli artigiani pronti ad incontrare il pubblico, mostrare e condividere il loro savoir-faire, la loro esperienza e la loro passione.




Gli artigiani lavorano, raccontano, rispondono alle domande e così i visitatori possono scoprire come si creano le famose borse, carré, cravatte, selle, gioielli, orologi, guanti, porcellana e perfino la cristalleria Saint-Louis (quest'ultima grazie alla realtà virtuale di un filmato a 360 gradi). 












La Maison Hermès è nata nel 1837 e da quel momento sono state sei le generazioni di artigiani appassionati che hanno contribuito alla diffusione dei loro valori e del loro savoir-faire. Il segreto di questo "saper fare" consiste di tanti aspetti: il culto dei materiali migliori lavorati con eccellenza, l'amore per gli oggetti creati per durare nel tempo, lo spirito dell'innovazione nella continuità della tradizione. E poi occorrono tempo, attrezzi, talento, emozione, manualità. E la consapevolezza che dietro alla bravura e maestria di questi artigiani c'è un lungo apprendistato, una costante perseveranza, la ricerca della qualità, l'amore e la passione per il proprio lavoro. 













Il giorno dell'inaugurazione della mostra era presente Guillaume de Seynes, Vice Presidente e Direttore Generale dei siti di produzione, discendente dalla sesta generazione della famiglia fondatrice della maison, tra l'altro una delle poche rimaste di proprietà di privati (precisamente proprio della famiglia fondatrice) e non ad un grosso gruppo o polo del lusso. 

Guillaume de Seynes


Questa iniziativa permette di capire il vero significato della parola "artigianato" e il valore degli oggetti creati dai veri maestri, con le loro mani, passo dopo passo, con tanta pazienza, calma e umiltà. Ogni pezzo fatto da loro è una vera opera d'arte, ancora più preziosa oggi, nell'epoca della produzione industriale, seriale e spesso robotizzata.






La speranza è che questi mestieri e savoir-faire non andranno perduti, ma trasmessi alle nuove generazioni per poter continuare a darci piacere con le loro creazioni e per portare la bellezza nella nostra vita. Infine un numero importante: oggi l'azienda Hermès conta 13.760 dipendenti nel mondo, più di 4.500 dei quali sono artigiani. 




Fotografie - Antonio De Paolis

Hermès Dietro le Quinte
Fino al 16 marzo 2019
Museo dell'Ara Pacis
Lungotevere in Augusta
Dalle 12.00 alle 20.00
Ingresso gratuito